Ridere, terapia benefica per i malati di cancro
26/02/2008
Stimola la circolazione, fa calare gli zuccheri, favorisce il buon sonno, aumenta gli ormoni del benessere12 MAR – Ridere un’ora la settimana ha consentito a una donna coreana di 64 anni di sconfiggere una grave depressione, provocata da due anni di chemioterapia contro il cancro al colon. La signora, insieme con 100 pazienti, segue le lezioni di risate presso il Seoul National University Hospital, nella capitale della Corea del Sud.
“Tutto quello che occorre sono quattro sessioni”, dice Lim-Sun Lee, infermiera e terapista della risata che dirige gli incontri. La sessione dura un’ora e include danze, lezioni, barzellette e condivisione di racconti salaci. Il beneficio per i pazienti malati di cancro caduti in depressione è enorme: diversi studi hanno già mostrato che la risata espande i vasi sanguigni, stimolando la circolazione, fa scendere i livelli di zuccheri nel sangue, favorendo un buon sonno, aumenta i livelli di serotonina (che calma il corpo e la mente) e quelli di dopamina (che induce un senso di felicità e piacere).
Redazione Staibene.it – 2008

Il senso dell’umorismo è sintomo di intelligenza
29/11/2008
Studio Usa: dalla sensibilità allo humor si può capire lo stato di salute mentale di una persona 29 NOV – L’umorismo è indice di salute mentale. Lo dimostra uno studio condotto dagli psicologi americani Daniel P. Howrigan e Kevin MacDonald, e pubblicato sulla rivista “Evolutionary Psychology”, su un campione di 185 studenti. La ricerca, che verifica la corrispondenza tra il senso dello humour e l’indicatore di intelligenza, ha analizzato anche le interazioni tra i due fattori e i cosiddetti Big Five, i cinque tratti della personalità che ognuno possiede: energia, amicalità, coscienziosità, stabilità emotiva e apertura mentale. Ne è risultato che una buona intelligenza è la premessa di uno spiccato senso dello humour, indipendentemente dai tratti della personalità e dal sesso. Anche un carattere estroverso è indice di un’elevata capacità umoristica, anche se non necessariamente di una buona intelligenza. In sostanza, se sapete far ridere con arguzia, avrete sicuramente un buon cervello funzionante.
Redazione Staibene.it – 2008

Gente allegra… dimagrisce
14/01/2009
Ridere a crepapelle fa consumare calorie e perdere peso. Farlo spesso e a lungo aiuta a smaltire fino a una taglia

14 GEN – Non sarà la soluzione definitiva all’obesità, ma di sicuro un buon aiuto nella lotta contro i chili di troppo. Ridere tanto e a lungo fa consumare molte calorie, secondo uno studio inglese. Addirittura è stato calcolato che sbellicarsi per un’ora al giorno (ipotesi improbabile, ma comunque presa in considerazione dagli autori della ricerca) farebbe smaltire la stessa quantità di energia di mezz’ora di sollevamento pesi. Una simile “terapia della risata”, nel corso di un anno, arriverebbe a far perdere fino a 5 kg, l’equivalente di una taglia.
“Un sincero scoppio di risate”, spiega la neuroscienziata Helen Pilcher, “dà benefici al corpo come un mini-allenamento aerobico. Il cuore batte più in fretta e aumenta il flusso sanguigno in tutto il corpo, i muscoli pettorali si muovono seguendo l’espandersi del torace, mentre gli addominali devono lavorare sodo per tenere il passo, stringendo la pancia”. E i vantaggi non finiscono qui: “In una risata sono coinvolti almeno 15 muscoli facciali, che ci guadagnano in morbidezza e luminosità della pelle”. Senza contare, ma questo era noto, che ridere favorisce la produzione di endorfine, riducendo lo stress.
Un’ora di risate fa consumare circa 100 calorie, l’equivalente di una tavoletta di cioccolato o un sacchetto di patatine. “Ma basta mezz’ora di sitcom al giorno per perdere in un anno almeno 3 kg”.
Redazione Staibene.it – 2009

Tratto da: http://staibene.libero.it/index.php?id=363&tx_ttnews[tt_news]=6941&no_cache=1

Condivi su: Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone