La biorisonanza secondo Paul Schmidt – La base per lo sviluppo di dispositivi per la creazione di biocampi

“L’approccio terapeutico basato sulle cause è quello più sostenibile nel lungo termine”.

Questa fu la constatazione di Paul Schmidt già nel 1976.
Ciò che constatò allora è oggi più attuale e giusto che mai, alla luce delle disarmonie da cui sono affetti la natura,gli animali e gli esseri umani.

Risonanza e malattia

La medicina olistica e tutte le medicine tradizionali antiche lo hanno sempre detto e ripetuto: la malattia è un problema energetico.
Poiché tutto è vibrazione = energia = informazione, la malattia si forma per disarmonia di vibrazioni.
È quindi chiaro che l’energia di ogni cosa o essere vivente sarà inevitabilmente influenzata dalle altre vibrazioni che a loro volta possono dar forma a disequilibri oppure possono essere armonizzanti.
Con la biorisonanza si possono testare le frequenze disarmoniche per poi armonizzarle e ripristinare un equilibrio favorevole al benessere sia abitativo che personale.

Condivi su: Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone